Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/313

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Musoduro

Ero sicuro invece di venire qui a mendicare nella sede provvisoria di un pascià rimasto senza casa.

Floflò

La casa è intatta. Un po’ bruciacchiata. In fondo ci si stava bene. Ma che fame!

Perlina

Queste poche monete ci basteranno per oggi. Te ne occupi tu, Floflò.

Floflò

Sì. Vado a cercare Fatma. (Nella buca per le lettere cade un grosso plico) Come vedi, papà, la vita ha già ripreso. Viene certamente dall’Italia. Che gioia! Che conterrà? Ha l’aria di essere pieno di buone notizie.

Floflò

Non toccarlo, te ne prego. E’ indirizzato a me. Faccio io.

Floflò

Fa pure. Ma presto, apri e leggi.

Musoduro

Perché esiti tanto?

Perlina

Quel plico pieno... d’ignoto... mi fa paura. Sì, mi fa paura.

Musoduro

Paura?

312