Pagina:Marinetti - Teatro.djvu/423

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


sco la gloriosa riserva delle principesse e dei marchesi. Senza prendere appunti, stabilisco nomi titoli e toilettes. Mi degno di notare i nomi pallidi e incerti della mezza nobiltà e della banca. Oh! Il mio carnet è una scodella di miele per le signorine ansiose di chic bon ton alta società! Il suo nome?

Simultanina

Simultanina, tout court, senza titoli.

Il dongiovanni pubblicista snob

Ma il suo nome è già un titolo di novità, dirò anche di fresca nobiltà originalità.

Simultanina

Sono purtroppo giovanissima, e lei, da bel direttore mondano, ha creato una rivista per dare una primavera di carta patinata e fregi aurei alle dame sfiorite dell’alta società. Tutte poetesse, senza dubbio?

Il dongiovanni pubblicista snob

Le gentili patronesse della mia Rivista Dorata sciupano le belle dita a scrivere versi. Altre si dedicano disperatamente a conservare con mani avare di pezzenti un rozzo maschio distratto. Altre si lanciano nella compravendita di terreni per tenere in campagna il loro sparpagliato amante tutto motociclette e automobili.

Simultanina

Le immagino tutte esperte negli affari, ma stupide davanti alle sue qualità sessuali.

Il dongiovanni pubblicista snob

Che lei disprezza... eroicamente.

422