Pagina:Memoriale di Paolo dello Mastro.djvu/23

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 15 —

Roma più mesi, et Io Pauolo ce cavalcai Rienzolo mio figlio che era molto piccolino1.

[Morte del Cardinal Cesarini.] Recordo Io Pauolo, che nelli 1445. a dij ... dello mese ... venne la novella che era morto lo Cardinale delli Cesarini in Turchia, lo quale mannò Papa Eugenio quarto per commattere la fede, e fu uno delli più valenti huomini de Italia, e fu romano, e morìo in nella battaglia de Turchi, a cui Dio l’habbia misericordia2.

[Porte dì Bronzo messe in S. Pietro.] Recordo io Pauolo, che nelli 1445 dello mese de luglio a 25 die furono messe le porte de bronzo in S. Pietro, le quali fè fare Papa Eugenio quarto3.

[Janni Beccalova.] Recordo Io Pauolo, che nelli 1445, a dij sette dello mese di Settembre, la vigilia della nostra Donna, e fu de’ mercordì, morìo Jani de Gio. Bechalua, et era Conservadore de’ Roma allo quale Dio abia pace.

Recordo Io Pauolo, che nelli 1445, a dij 14 dello mese di settembre, e fu di martedì, in nellora della terza, e fu lo die de Santa Croce, morìo Madonna nostra Matre, alla quale Dio l’aia misericordia all’anima soa.

Recordo Io Pauolo, che nelli 1445, a dij 26 di novembre, a Giuorìo mio frate nacque una soa rede, alla quale pone nome Vonella, sia pregato Dio chelli dea buona fortuna.

Recordo Io Pauolo, che nelli 1446, cioè l’ultima Domenica de’ ottobre, Giuorio mio frate maritao Lucretia soa figlia a Menico d’Antonio de’ Filippo. Devoli tra dote et acconcio fiorini ot ocento, et appare per Istromento de’ r). Patrone.

Recordo Io Pauolo, che nelli 1446, a dij XI dello mese di novembre, la sera dell’Officio delli muorti, che fu di mercoredì, alle cinque hore di notte, me nacque una mia rede maschio, allo quale pongo nome Gentile, sia pregato Dio, che lo faccia buonomo4.

[Re d’Aragona venuta a Tivoli.]

Recordo Io Pauolo che nelli 1447, dello mese di decembre venne Re di Ragona in Tiuli ad istantia dello Papa, e furoli date le Chiave della terra e li fortelezzi, e questo fece lo

  1. Cod. Corsin.:... et io Pauolo ci cavalcai.
  2. Vedi la nota (3) della pagina precedente.
  3. Cod. Corsin::... De Luglio avanti cinque furono messe le porte, ecc.; Parmi strana questa maniera di computare le date; pur tuttavia dal lato cronologico la trovo conforme alla indicata dal Cod. Cors. Promiscuo (Infess. Mag.) che dice: A di 26 giugno fumo messe le porte de Bronzo. È evidente che il 26 giugno sia cinque giorni innanzi ai mese di luglio. Le porte di cui qui si parla sono le attuali della Chiesa di S. Pietro, opera pregevole di Antonio Fiiarete e d’altri, che vi compendiarono i principali episodi della vita di Eugenio IV, nei vari bassorilievi:
  4. Tutte le sopradettc notizie che si riferiscono alla famiglia del diarista sono soppresse negli altri codici.