Pagina:Memoriale di Paolo dello Mastro.djvu/40

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 32 —

» Nel soprad° tempo, a di 22 di Febbraro apparsero tre soli in cielo nell’hora di meza terza, e foro lucidissimi, e lo tempo serenissimo, e bello, e fuori così fatti li due novi appresso l’un l’altro1

Font Awesome 5 regular surprise.svg     Font Awesome 5 regular surprise.svg Font Awesome 5 regular surprise.svg

«A dì 19 di Settembre del d° Anno 1466 che fu di venerdì, morì Juliano Valentini

» A dì 9 d’ottobre di d° Anno, venne a Roma lo Gran Maestro de Rhodi2 e del mese di Febraro morì; fu sotterrato in San Pietro.


Nell’Anno 1467.


«A dì sei di marzo, lo figlio di Francesco Orsini fu fatto gran M° di Rhodi, ch’era Priore di Roma della sua Religione.»

«In d° anno partì da Roma Scanderbech Albanese, ch’era venuto di Dec.re del 14663»

«A dì primo di Gennaro del d° anno 1467, morì Pandolfo Savelli in Roma, fu de Giovedì.

«A dì 2 di Febraro di d° anno fu corso lo Pallio delli Judei, canne tre di Panno roscio, dall’arco di Santo Laurentio in Lucina fino a San Marco.»

» A dì 3 d°, fu corso lo Pallio delli Garzori, canna una e due palmi ili velluto verde, dalla Piazza di San Marcello fino alla piazza di San Marco, lo primo haveva lo palio, lo 2° la berretta c lo 3° le calze.»

  1. Cod. Cors. Infess. Mag.:... il sole fece più mutattioni 1 quando pareva verde, quando azurro, et alcune volte giallo tutto il dì, et a 20 fu l’eclisse della luna, e in quel tempo fu pigliato tradito e morto Jacomo Piccinino. (V. sopra pag. 141, nota (2)).
  2. Il Gran Maestro di Rodi, dell’ordine de Cavalieri di S. Giovanni di Gerusalemme (di Malta); venne a Roma quando i Veneziani dopo le piraterie commesse dai cavalieri a nome della religione di Cristo contro i passeggeri musulmani, assediarono l’isola, obbligando il Gran Maestro a rendere i prigionieri (v. Sismondi, Stor. delle Rep. It. = Muratori, Ann. d’it. = Platina, Vita di Paolo II).
  3. Scanderbeg (Giorgio Castriota figlio di Giovanni) dopo venti anni di continue guerre sostenute contra i Musulmani per l’indipendenza della cristiana Albania, vedendo il suo piccolo esercito sfinito dalle vittorie, e alfine reso impotente dinanzi alle sempre crescenti invasioni de’ sudditi di Maometto II°, si risolvette di venire a Roma durante l’assedio di Croja per ottenere dal Pontefice sussidio d’armi e di denari; ma Paolo II lo colmò invece di sterili carezze e benedizioni, tanto che io Scanderbeg, disilluso se ne tornò in Albania, e poco dopo vi morì all’età di 53 anni: (v. Sismondi, Stor., ecc,). A questo tempo si riferisce la leggenda de! miracoloso trasporto dì un dipinto in affresco della Modonna, fatto dagli angeli, da Scutari (Albania) a Genazzano. = (V. Senni, Stor. di Genazzano).