Pagina:Memorie dei Conti di Thunn 1839.djvu/42

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 42 —

ghiero,Santippolito, Castelfondo, Vigna, Cagnò, Mostizzolo, Runo, Mosenigo, Zoccolo, Brezelario, Altaguarda, Rocca, Caldesio, Croviana. In Lungadige, Königsberg, Mezzacorona, Mattarello, Telvana presso Civezzano, e Maretsch vicin di Bolgiano.

Königsberg passò, com’è detto, ad altri possessori. Ho chiamato Mezzacorona quel fabbricato in Mezzo tedesco (detto anche Mezzo di Corona) che si appellò ed appellasi le Torri, perchè credo, le Torri essere veramente Mezzacorona, giacchè il castello ch’è ivi presso fu costruito dai fondamenti da Nicolò Firmiano nel secolo decimoquinto, e Mezzacorona esisteva già molto prima. Questo è ridotto, da poco in qua, a forma di palazzo di campagna, quali sono anche Maretsch, Croviana, Telvana, e qual fu Vigna quando i Thunn il ristaurarono. Ora tanto l’antico Vigna quanto il ristaurato andò in rovina, e così avvenne di Tono, di Visione, di Sampietro, di Enno, di Santippolito, di Cagnò, di Mostizzolo, di Brezelario, di Mosenigo, di Altaguarda, di Runo. Gli altri, come i nominati palazzi, o sono abitati o possono facilmente rendersi abitabili. Debbo notare di aver letto che Runo e Brezelario, detto anche Brezelerio, furono, o si credette essere stati, nomi di un solo castello.