Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/501

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

di costanzo gazzera 85

doveva toccar loro, che un recente scrilto del sig. Letronne, dotto Ellenista franccse, li caccia pure dal sautuario della scienza Astronomica, per relegarli tra i covili delle folle astrologiche.

Non contento per altro il Champollion di coteste essenzialissime conseguenze della sua scoperta, non si ristette finchè coll’opera pur or pubblicata, non ebbe intieramente svelati tutti i misteri dell’Egitto, e resi a comune utilità que’ preziosi tesori, che per tanti secoli erano rimasti accumulati nei sacri penetrali della Tebaide, o sparsi per le vaste solitudini della Nubia, o dell’Etiopia. Con essa non soddisfece soltanto, ma oltrepassò eziandio la speranza dei dotti.

Resta quindi ormai dimostrato, che l’alfabelto geroglifico scoperto dal Champollion si applica a tutte le epoche della Storia Egizia, a quella de’ Greci e de’ Romani, ugualmente che all’altra dei re Faraoni; e che in ognuna di esse venne adoperato onde esprimere i suoni delle parole della lingua parlata da essi. Che tutte le iscrizioni geroglifiche delle quali sono coperte le pareti de’ templi, de’ palazzi, e delle altre moli di quella magnifica terra, sono composte per più di due terze parti di cotesti segni fonetici, i quali vi conservano pur sempre, ed in ciascuna lo stesso significato; a tal che l’alfabeto-geroglifico-fonetico si debbe considerarc siccome la chiave di tutto il sistema geroglifico. Per esso ci è quind’innanzi permesso di poter percorrere per tutti i tempi della Storia Egizia, e di leggere sui monumenti residui i nomi dei re Faraoni, che a cominciare dall’epoca funesta di Cambise, risalgono al diecinovesimo secolo anteriore all’era volgare.

Non ci dobbiamo dar a credere tuttavia, che coteste luminose e quasi non credibili scoperte del dotto francese, abbiano appianata così, e resa facile la strada di questi studi, che col suo libro alla mano venga concesso a chiunque di poter diciferare, leggere, e cogliere il senso di qualsiasi breve o lunga inscrizione geroglifica. A togliere sì fatto pensiero basterà il recarsi innanzi un qualunque testo di scrittura geroglifica per subito imparare quanto rimanga a