Pagina:Memorie della Accademia delle Scienze di Torino, Tomo XXIX.djvu/530

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
114 monumenti geroglifici

nella lunga serie dei re Faraoni, che ollre dei prcnoml ordinari noti e legalmeiite presi in tempo delta loro regale iiiaugurazione, di allri erano regidali dal popolo, solto i quali nomi erano forse piA noti in tiitlo I’Egilto, clie rion col proprio; ne v’ era alcuno di certo cui non fossero cbiari i litoli di Trifone, di Fiscone, o (11 allri pill laidi ancora, pe’ qiiali disegnavansi i re Tolomeo Filopatore, Tolomeo Ewrgctell.ee. Quel re che uel canone Manetoniano, ed in Euscbio viene chiamato. Mmosis, o Thouthmosis y e che si asscgna per capo delta diciottesima dinaslia, il cui cartcHo prenome si e couservato netta lavola d’Aljidos, poleva, dopo cio, sui monumenli non esse re indicato per atcnno di cotesti due nomi; che qnanlo al Thouthmosi e probabile cosa die fosse commie a tutta la generazione dei re della dinastia, giusta it seulimcnto pure del signor Champollion. Che il nome suo, per dir cosl, nionn mentale fosse ^we«o/ie/j, viene, pare, posto liior di dubbio, dacche il cartello pronome, che abbiarao veduto essere proprio di quest’ ultimo, e quello appunto pel quale nell’anzidetia tavola d’ A bides ▼iene esclusivamente designate 11 1’e capo della dlciotlcsima dinastia. Ti-alasciando d’ Inollrarmi ncll’esaine dl celesta, per lanli rispetli, preziosissima lavola geneatoglca dei re Faraoni, intovno alia quale sta preparando un dotto lavoro il signor Champollion, mi si pernieHeru unicamenle dl osservare net presenle caso, che tale coiiicldenza’ non e punto foiluita, ma e fondala sulla plu csatta vcriti storica, dipendenle dal nolo cartello di Amenofi Memnone, intoriio alia sin-cerila ed idenlila del qnale non piio cadere la menoma didibvezza, per essersl ritrovato sci-itto sul colosso stesso di Memnone. Ora, serondo il teslo di Manetone, il re Amenofi Memncno fu set- timo della dinastia, non tenendo conto del regno della regina .^menses sorella di Amenofi primo, che non deve entrare nella sucecssione geneatoglca dei re, espressa nella tavola d’Abidos; so ci diparlircino qiilndl, sidla predetla tavola, dal nolo cartello di ootesto re, e passando per gl’ intermezzi di Tlioufhmosi suo padre, di Misniira-Tliouthinosi, di Meri, di Amenofi primo, di