Pagina:Michiel - Notizia d'opere di disegno, 1800.djvu/210

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

183


(88) Belle notizie intorno a questa palla, ordinata dal Co. Alessandro Martinengo a Lorenzo Lotto con generosità singolare, e riuscita a meraviglia, si leggono nella Vita del pittore scritta dal Conte Tassis; nella quale altre di lui pitture, dall’anonimo nostro indicate, riscontrare si possono.

(89) Ambrogio Borgognone Milanese è posto dal Lomazzo fra li migliori pittori di sua patria (p. 679.) e nell’Indice si fa che dipingesse in San Satiro di Milano. Un chiostro a San Simpliciano ivi dipinse, in cui assai più trovò da lodare, che da riprendere il Sig. Ab. Lanzi (Storia pittorica della Italia, T. II. P. I. p. 401.).

(90) Celebratissimo è Fra Damiano da Bergamo Converso Domenicano per lavori di tarsia, nè si trova chi a’ suoi tempi lo superasse: anzi pare che il vero predicesse Sabba da Castiglione suo contemporaneo ne’ Ricordi ove degli ornamenti della casa ha trattato; il quale dopo avere detto che egli non solo nelle prospettive, ma nelli paesi, nelli casamenti, nelli lontani, e, che è più, nelle figure fa con il legno tutto quello che Apelle faceva.... aggiunge. Questo buon padre in tingere legni ed in qualsivoglia colore ed in contraffar pietre macchiate e mischie siccome è stato intorno alli secoli nostri unico, così penso che alli futuri sarà senza pari. È però anche vero che questa sorte di lavoro andò in disuso. Fra Leandro Alberti nella Descrizione d’Italia, riferindo il Coro di San Domenico di Bologna, da Fra Damiano parimente lavorato a tarsia, belle ed onorevoli memorie di lui ha portate; le quali con più altre diligentemente raccolte sono dal Conte Tassis nelle allegate Vite (T. I. p. 60.); dove egli attesta che quadretti di tarsia di Fra Damiano annicchiati nel

m 4 Co-