Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/138

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


128

IV. Ridur al minor numero possibile i pericoli di allagazioni della strada.

4o6.° Ora veniamo alla bella prova che offre il dottore Cattaneo per quel suo scarso prezzo dei movimenti di terra e soverchia quantità, ed incominciamo dalla quantità soverchia:

Per la quantità soverchia non offre che un argomento di autorità, e, quel che è peggio, di una autorità astratta, uno de 1 suoi soliti sogni. Eccolo:

Un esperto ingegnere ci mostrò che sul solo tronco da Milano alt Adda si possono risparmiare 1 4o mila metri cubi di terrapieno,

SENZA DANNEGGIARE MENOMAMENTE LE PENDENZE, E SENZA PREGIUDICARE LE ACQUE CORRENTI.

407. Tutti veggono che qui non vi è ombra di verità.

Se Vesperto ingegnere, di cui parla il dottore Cattaneo, avesse mai esistito al mondo, il dottore Cattaneo, che non aveva altro che questo miserabile puntello al di lui asserto della soverchia quantità, lo avrebbe nominato con grande espansione d’animo, e non mostrato soltanto sotto il denso velo del mistero !

Se V esperto ingegnere gli avesse fatto la maravigliosa dimostrazione che accenna, il dottore Cattaneo avrebbe almeno resa pubblica la dimostrazione, V avrebbe stampata a grandi caratteri nella sua Rivista, a sostegno di un assunto che pericolava da tutti i lati.

Un esperto ingegnere qualunque non farà mai, per le ragioni che ho esposto al paragrafo 214 del presente scritto, il confidente delle sue scoperte, del risultato de 1 suoi studii, delle sue critiche anonime al mio progetto, il dottore Cattaneo.

In fine, un esperto ingegnere che avesse fatto la scoperta e la dimostrazione accennata dal dottore Cattaneo, di poter risparmiare cioè sul progetto mio

nel solo tronco da Milano alTAdda i4o mila metri cubi di terrapieno, senza danneggiare menomamente le pendenze, e senza pregiudizio delle acque correnti, non va in cerca del dottore Cattaneo, come se non vi fosse che il dottore Cattaneo che avesse penna ed inchiostro al mondo, ma la pubblica da sè col nome suo, per onor suo, per istruzione mia, per pubblica utilità.

Questo affare adunque dell’ esperto ingegnere è una fandonia, sicché per V eccesso di quantità nei movimenti di terra non resta nemmeno quel povero argomento di autorità, a cui il dottore Cattaneo si era stretto come a figlio carissimo.

4o8.° Passiamo al prezzo, a quei nove milioni di aggiunta — nove milioni — un bel numero! uPd che la somma indicata dal signor Milani sarebbe a triplicarsi (pagina 26)».

Tutti diranno: eh! non si parla di milioni, e di nove milioni, in pubblico, colle stampe, e a critica dei lavori altrui, cosi come se fossero centesimi, sicché se il numero è bello, vi sarà anche una bella e chiara prova. Ecco la prova:

Pei terrazzi e movimenti di terra il preventivo Campilanzi aveva domandato quasi otto mi’ lioni (7^930^000).

E dal signor Milani vennero ridotti a poco pià della metà (4^7 1 fi 1 8))

Perchè valutò nove milioni di metri cubi a circa mezza lira al metro (0,496) (1); Mentre bisognava, per lo meno valutarli ad una lira.

Anche qui vi é un argomento di autorità tolto dal preventivo Campilanzi.

Ed a rinfòrzo di questo un magnifico bisognava tutto del dottore Cattaneo, il quale,

(1) Anche qui il dottore Cattaneo ha fatto, e per gli stessi fini come ha fatto per la stima d’avviso dei terreni da occuparsi (paragrafo 3q3). In luogo di seguire il valore particolare dei movimenti di terra di ciascun tronco, valore che è indicato nel prospetto VII (paragrafo 4°0 prese una media dei valori di tutti i movimenti dell’intiera linea, e così ottenne il prezzo medio di una mezza lira austrìaca al metro cubo.