Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/211

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search



lxix

Vili. Prezzo totale attribuito al fondo per rendita di quello invaso, per diminuzione di pregio del rimanente, in lire della provincia, ed in lire austriache.

NB. Queste tre finche VI, VII e Vili saranno riunite sotto un’indicazione generale detta!

«Valori di stima»; poi vi saranno altre cinque indicazioni generali comprendenti tre finche per ciascuna, ed appellate: « Somme richieste — prezzi convenuti per trattativa - prezzi giudicati - prezzi affettivamente pagati - prezzi depositati ».

Le tre finche poi di ciascuna delle suddette cinque indicazioni generali saranno così espresse: «Pel fondo, in lire della provincia ed austriache - per diminuzione di pregio, in lire dèlia provincia ed austriache.

Sicché queste finche d’ aggiungersi alP ottava saranno N. 15.

Vi sarà finalmente una finca ventiquattresima intitolata: «osservazioni ».

14.° Questo epilogo delle stime dovrà essere esteso in fogli tanto grandi, quanto occorre perchè tutto si veda, per ciascuna stima, sotto un solo colpo d’ occhio, senza bisogno di voltar pagina, e si veda bene e facilmente.

45.° Nell’acquisto dei fondi, e quindi nelle trattative che al loro acquisto si riferiscono, sMncomincierà dai più lontani della città, e dai grossi villaggi; e tra i più lontani, dai meno fertili e dai meno coltivati. Le ragioni di questo sono assai evidenti.

STIMA DELLE FÀBBRICHE.

1. ° Le stime di tutti i fabbricati da occuparsi o da demolirsi saranno divise in tanti volumi, quante sono le sezioni della strada..

2. ° In ciascun volume le stime saranno divise, prima per provincia, poi per distretto, finalmente per comuni.

3. ° V ordine successivo delle stime andrà da ponente a levante, da Milano verso Venezia.

■ 4.° Vi sarà una stima per ciascun proprietario, ma divisa in tante parti disgiunte, quante saranno per essere le diverse fabbriche che gli appartengono.

5. ° In ciascuna sezione, ciascuna stima di ciascun proprietario sarà distinta da un numero arabico, ed i numeri saranno progressivi e continui dal primo alP ultimo.

6. ° Le stime delle fabbriche di ciascuna provincia saranno precedute da un foglio cP illustrazioni, nel quale verrà indicato:

a) Le misure lineari, superficiali e cubiche usate nella provincia per le fabbriche.

b) Il loro rapporto colle misure lineari, superficiali e cubiche metriche.

c) Le monete abusive in corso nella provincia.

d) Il loro rapporto colla moneta austriaca.

7. ° Se in qualche distretto della provincia alcune delle pratiche generali indicate all’ articolo 6.° si mutassero, si dovrà notarlo prima delle stime di quel distretto. Dicasi lo stesso se mutassero per qualche comune.

8. ° Le stime di ciascuna fabbrica saranno espresse in misura metrica, e valutate in lire della provincia. Soltanto la somma complessiva, la somma finale, sarà espressa tanto in lire della provincia, quanto in lire austriache.

9. ° La stima di ciascuna fabbrica avrà annesso ùn disegno in abbozzo della fabbrica, e di tutti i suoi piani.

10. ° Sarà divisa in due parti distinte detta la prima descrizione della fabbrica, la se* conda minuta di slima.

/

f Google