Pagina:Milani - Risposta a Cattaneo, 1841.djvu/216

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


lxxiv

piètra viva di Verona, che le cave del Veronese offrono di molte e varie dimensioni, allora saranno costruite delle botti a sifone, ed in queste botti a sifone, la parte che sottopassa orizzontalmente la strada di ferro dovrà essere coperta con lastre di pietra viva grosse in proporzione dell’ urto e della pressione dell’ acqua che debbono sostenere, e tenute ferme in posizione con telaj di legno di quercia, che abbraccino P intera botte a sifone.

Le coperte di lastre di pietra viva, nelle botti a sifone, offrono due vantaggi - poche linee di riunione e assai facili a ristuccarsi - e grande agevolezza nelP espurgo delle botti a sifone.

Nelle cave della terra occorrente per innalzamenti seguirà, per quanto le sarà possibile, P attuale compartimento dei fondi da occuparsi, onde questo non rechi difformità ai fondi che rimangono ai proprietarj.

Nelle occupazioni, occorrenti per gli escavi della terra, inclini più alla generosità che .all’avarizia, cioè prenda piuttosto un poco di più di quello che le occorre., che un poco di meno, perchè, e i ritagli si possono vender dopo a cose compiute, ed il chiedere un nuovo acquisto dopo il primo rinnoverebbe tutti gli atti, tutte le spese occorrenti ad ogni espropriazione.

Neir apprezzare le cose f ogni genere si tenga piuttosto un poco al di sopra dei valori in corso che al di sotto, perchè sono deciso d* incominciare le opere per econo* mia, se gli appaltatori di mestiere si ponessero in capo (T intendersela tra di loro, e di voler con questo dettare la legge alla società, e fare un ingordo guadagno.

Z?’ ogni prezzo che sarà per seguire nel valore dei materiali, della mano cP opera, dei trasporti, noterà la fonte da cui lo trasse.

Suppongo eh’ ella sia già fornito di una copia dei valori delle cose, e delle analisi seguite nella provincia di Milano ed in quella di Brescia dalle Direzioni generali d’ acque e strade.

Se fornito non ne fosse, se ne fornisca subito, a spese della società, e se ne faccia fare due copie, una a di lei uso, ed una da consegnare a me, ad uso mio.

In tutti i dubbi che le emergessero, cominci intanto dall’ abboccarsi coli’ ingegnere signor Barcelli, al quale ho molte cose comunicate circa al progetto di dettaglio, ed il quale ha quasi compiuto quello della di lui sezione.

Ciò che non le fosse chiarito da lui, lo domandi a me direttamente, ovunque fossi, consegnando la lettera al signor Barcelli, onde mi sia spedita cogli altri rapporti d’ ufficio.

Se sarò lontano dall’ufficio tecnico, dovrà informarmi ogni settimana a qual termine siano giunti i lavori, e come procedano.

Firmato MILANI. Google