Pagina:Mirtilla.djvu/122

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Q U I N T O. 56

V’è Coridone ancor, hor dove vanno?



SCENA SETTIMA.

Uranio, Tirsi, Igilio, e Coridone Pastori.

Ardelia, Filli, e Mirtilla Ninfe.


Ura.IL Ciel ti salvi, Tirsi.
Tir.                                     Il ben venuto:
Uranio, ù vai con sì leggiadra schiera?
Ura.Di comune consenso
Venuti siamo al Tempio di Ciprigna,
Poi che, la sua mercede, e del suo figlio
Contenti, e lieti siamo,
E perche Amor non brama
Altra vittima, od altro sacrificio,
Che quel de’ nostri cori,
Lasciando gl’altri honori
A la sua bella madre;
A lei farem dovuto sacrificio,
E ringratiando lei, ringratiaremo
Il suo vezzoso figlio,
E tu, che sei di lui nuovo seguace,
Se ’l ver di te risuona,
Comincia ad adorarlo.
Tir.Per certo voglio farlo, e saggiamente
Ragioni, che honorando
Il figlio anco s’honora
Il padre, e così ancora
Honorando la madre il figlio honorasi:
Ond’io seguendo il tuo consiglio, voglio
Render gratie a la Dea del terzo Cielo:


H   4      Poi