Pagina:Mirtilla.djvu/123

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

A T T O

Poi, che la tua mercede,
Rimasto son contento, e fortunato.
Comincia Uranio, e noi poi seguiremo;
Ma ecco apunto Gorgo, che a noi viene
Carco di vettovaglia, vorrà forse
Anch’ei lodare Amore.



SCENA OTTAVA.

Gorgo, Uranio, Tirsi, Igilio, Coridone Pastori,

Ardelia, Mirtilla, Fillide Ninfe.


Gor.HOr vedi, hor vedi,
Che Damon potrà stare ad aspettarmi,
Son’ito a la capanna, & hò trovato
Appunto Alfesibeo, che un buon capretto
E sì grasso arrostiva,
Che stato son di prelibarne astretto
Cento soli bocconi, & ho bevuto
Sì ragionevolmente, ch’io mi sono
Addormentato alquanto,
E credo, che Damone
Dee morirsi di fame il poverello,
Io vò gire à trovarlo:
O che bella brigata, a Dio Pastori,
A Dio Ninfette.
Fill.                              Fermati balordo.
Gor.Perche m’ingiuri tu salvaticaccia?
Tocco pur le mie capre, e pur anch’esse
Vagliono qualche cosa:
Volger mi voglio à queste, che hanno viso
D’esser sì mansuete,


Come