Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Consilìa centum circa jus publicum et privatum, stampata in Amburgo, gli accrebbe onore e celebrità. Dalla ripa del Noce sotto Quetta fino a Teres passerà per una selva, dirò così, di bei gelsi; da Tuen fino a Cles vedrà ai lati praterie e campi amenissimi, e in questi tutte le specie di piante cereali. A destra della via passato Tueno, là ove mirasi una chiesa rotonda ed una casa, albergo un tempo, come credesi, di Templari, eravi un lago detto di Sanspirito, e più verso tramontana eravene un altro nominato della Colombara; il rimanente era un vasto pascolo. Io stesso vi guidai giovinetto la nostra capra, e vidi i compagni miei nuotare in quell’acque. Adesso ondeggiano le bionde spighe dove vegetavano le alghe e le canne palustri. A sinistra su presso il monte è la villa col castello di Mechel, il quale è ora decaduto dal suo antico splendore, ma non si può riguardare senza commuoversi in pensando alla gloriosa famiglia de’ conti di