Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/31

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

sistere ad alcune false dottrine della filosofia del secolo; ammiratore di Federigo II e del Voltaire, amò singolarizzarsi adottando, com’essi, quelle opinioni che grandi mali poi cagionarono in tutta l’Europa. Beato intanto che ne’ suoi ultimi anni potè conoscere il nulla delle umane cose, e ricovrarsi alla pace de’ suoi campi, dove, facendo a’ poveri colle largizioni e ad altri col consiglio assai bene, ebbe la stima e l’amore di tutti, e nel 1802 tranquillamente morì in grembo alla cattolica religione! Il signor Conci de Brathia suo nipote conserva le molte opere da lui scritte in italiano, in latino, in tedesco e in francese, i suoi manoscritti e i suoi libri.

Sotto a Tassullo, battendo la via che conduce al molìno detto dei Cattordesi, arrivato all’orlo della collina dal quale vedesi il Noce, si presenteranno all vista del viandante più cose che, se ama il bello, il riempiranno di maraviglia. A basso il fiume, il menzio-