Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/51

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

un tempo appartenne alla famiglia di Malusco già spenta, indi a quella de’ Guarienti di Rallo. Ma pria di partire dimmi un poco: vedi tu questi grossi innumerabili ciottoli che riempiono i campi? Non ti par egli errore troppo grave il lasciarveli? Ebbene, sappi che qualcuno volle estrarli, e fu poi costretto di ricondurveli. Ma perchè? Pensa al clima; rifletti che il sole riscalda questi sassi, e che il suo calore non penetrando nella terra, essa resta sempre umida, nè soffre siccità, e che le piante sono la notte scaldate dal calore de’ ciottoli.

Orsù avviamoci verso Sarnonico e Romeno: la via, come tu vedi, è comoda. Mira un poco questi campi come sono bene coltivati; danno molto buon grano. Questo è Sarnonico; quello che ci sta di fronte è il castello Mohrenberg, che dall’estinta famiglia dei Mohrenberg passò in retaggio ai Baroni di Cles. Non è cosa che rende incantati il vedere queste fertili campagne senza per entro una sola arbore?