Pagina:Naunia descritta viaggiatore.djvu/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

geologo Brocchi, gloria principale di Bassano, con tanto pubblico danno morto non ha guari nel Senaar, in uno de’ suoi viaggi scientifici toccò quest’argomento, ma non lo sciolse. Io penso che coloro i quali col dotto naturalista Elia Bertrand sostengono le montagne essere nate col mondo, e non tutto quello che vi si trova, esservi stato trasportato dalle acque, e ritengono piuttosto che il più vi sia stato posto dal Creatore, e molto siasi formato per leggi naturali col correre degli anni, possano avere qui una nuova e valida prova della loro opinione.

Dicemmo che nella Naunia si coltivano viti, gelsi, pomi, peri, noci ed altri alberi fruttiferi, che vi si raccoglie grano d’ogni sorte in gran quantità, e vi si alleva bestiame d’ogni specie. Aggiungiam ora che vi è con molta cura coltivato da forse cento anni il mais, o granoturco. Da cinquant’anni si conosce il solanum tuberosum esculentum, ossia la patata, ora coltivata