Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/121

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

la freccia del parto 113


l’amicizia che voi le dimostrate è una prova della stima che vi ispira.

Nuova pausa leggerissima, piena di perfidie sottintese.

— Alle corte, Rizzio, sono andata a trovare la vostra povera moglie.

L’immobilità assoluta di Rizzio e di Costanza le permise di soggiungere:

— Sta molto meglio; mi ha riconosciuta, mi ha detto di salutarvi. Il direttore non dispera di potervela rimandare quanto prima. È tranquillissima, povera donna!

Che cosa si deve provare ricevendo una martellata sul cranio? Costanza lo seppe. La camera girò intorno a’ suoi occhi, un rumore confuso come un brulichìo d’insetti le ferì il timpano. Non smesse di lavorare, ma il ricamo le