Pagina:Neera - La freccia del parto ed altre novelle.djvu/38

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
30 la freccia del parto


compagnia si era dispersa un po’ qui, un po’ là, e loro due che non si conoscevano nemmeno stavano a discorrere con tanto interesse come se fossero soli al mondo.

— Ma pure....

La replica di Costanza fu interrotta da sua cugina. Olimpia arrivava a tutta corsa dal fondo del viale gridando:

— Che fate qui? siamo tutti in salotto. Il tegolo numero due sta per suonare la Mandolinata o la Stella confidente o qualche altra novità del genere. Andiamo a battere le mani. Ma che diamine ti diceva Rizzio?

Queste ultime parole furono pronunciate a bassa voce, e con un leggero accento dispettoso.