Pagina:Neera - La sottana del Diavolo, Milano, Treves, 1912.djvu/61

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

due mondi 55


capiva che è il modo di comandare un po’ tutti....

— Ma sì, ma sì.

— E siete sicuro che lo obbligheranno a rifondermi i danni?

— Almeno credo, se le cose stanno come le avete raccontate voi; ma anche alla peggio, male non ve ne può venire.

— Pare anche a me, — concluse l’oste che vedeva spuntare all’orizzonte un nuovo quartuccio.

In tal modo la querela di Nicola Bordello contro Maso del Ghero fu decisa.

*

— Gli faccio causa, — ripeteva in quei giorni Nicola a tutti i suoi conoscenti, smanioso di farsi pagare il guasto delle viti ed anche fiero di quell’improvviso contatto coi tribunali che doveva, secondo lui, accrescergli importanza. — In paese almeno sapranno che a Nicola Bordello non la si fa impunemente.

Quando uscì la citazione egli corse a casa con passi di un trabucco l’uno ed al vecchio che rimestava la cenere del focolare per tro-