Pagina:Nicolò Toneatti - Guida del viaggiatore per la città e per li dintorni di Trento, 1837.djvu/27

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

25

in questa valuta la valuta loro di lire, e soldi. Tanto nella valuta legale, che abusiva si usa il fiorino, che si divide in sessanta carantani. Alle volte si sente, nello stabilire il prezzo ad una cosa, la voce tron, e soldo; il tron, che formava altre volte l’antica lira di Trento dividesi in 20 soldi, ed equivale a x. 12, il perchè il soldo corrisponde a 2 e 2/5 centesimi, di lira austriaca.

I pesi, e le misure dei solidi, e dei liquidi, e di superficie sono quelli, che furono introdotti come legali in tutte le provincie tedesche, cioè i pesi e le misure usate nell’Austria inferiore. Solo nella seta, e nelle gallette (bozzoli de’ filugelli) si ritenne il vecchio peso piccolo, che si usava nel principato trentino, nel quale la libbra è di 12 oncie.

3.° Spedizioneri, e Commissionarj.1

a) Rungg in contrada S. Maria Maddalena N. 120.
b) Rossi, piazza della Mostra N. 7.
c) Martini, contrada Tedesca N. 61.
  1. Sì nel N. 3, che nei seguenti non si accennarono che i principali.