Pagina:Nicolò Toneatti - Guida del viaggiatore per la città e per li dintorni di Trento, 1837.djvu/34

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
32

sentata — la Cenerentola — col ballo — la Gundeberga. — È senza confronto il più bel teatro del Tirolo, e fra quelli d’Italia non occupa un posto dispreggevole. Il disegno è del Sig. Giuseppe Maria Ducati, e dipintori furono Ambrosi, e Cipolla. Manca di facciata relativa. Esso giace nella Contrada del Teatro nuovo N. 231.

4.° Castello. „Sorge, dice un valente scrittore delle cose patrie, „sopra lo scoglio quest’ammirabile fabbrica, che tutta signoreggia la città: la parte settentrionale (la torre) fu eretta ne’ bei tempi di Augusto, quella di mezzo (castel vecchio) è opera dell’ottavo, e del nono secolo, e la meridionale (castel nuovo) fu murata in principio del secolo decimosesto (sotto Bernardo Clesio nel 1534.) In tal modo si veggono unite in questo castello le varie vicende dell’architettura: un anello di ferro, che ne congiunge due d’oro“. Si aggiungerà solo, che si chiamava castello del mal consiglio, e che solo al momento che divenne residenza principesca assunse il nome di castello del buon con-