Pagina:Nicolò Toneatti - Guida del viaggiatore per la città e per li dintorni di Trento, 1837.djvu/35

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

33

siglioCastrum boni consilii — Piazza della Mostra N. 1.

5.° Tor verde. Questa torre viene attribuita agli Etruschi, e da altri ai Reti, ed è unita alla torre di castello mediante alto muro. Si appella tor verde, perchè è coperta di tegole di questo colore. È lambita all’ovest dall’Adige.

6.° Tor Wanga. È di cotto, e pentagona nella base per far fronte all’Adige, che con forza in essa si scaglia. Fu edificata dal vescovo Federico Wanga, da cui assunse il nome. Giace presso il ponte, e la porta di S. Lorenzo. In questa torre da sediziosi, capo de’ quali fu Bellanzani, fatto prigione venne rinchiuso il vescovo, e principe Giorgio de’ Lichtenstein.

7.° Palazzo Galasso sì detto palazzo del diavolo. Fabbricato da Fugger, indi per le vicende de’ tempi ridotto in deplorabile stato venne di recente al pristino lustro restituito dal cavaliere Zambelli. Senza confronto questo palazzo è il migliore di città pel buon gusto, pel maestoso disegno, e per la esatta esecuzione dello stesso. Solo dispiace a chi l’osser-

3