Pagina:Nicolò Toneatti - Guida del viaggiatore per la città e per li dintorni di Trento, 1837.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

41

la nella casa, ove nacque Simone, ora casa Bortolazzi, piazza del Macello N. 300, ed una se ne alzò nel luogo del martirio, casa Salvadori, Contrada Lunga N. 210.

15.° Chiesa di S. Francesco Saverio, o del Seminario. È una delle belle chiese di Trento, di buon gusto, inalzata da Gesuiti. Si crede di architettura di Simone Dal Pozzo; la facciata è difettosa pel finestrone, che incomincia ad aprirsi sotto il capitello del primo ordine di colonne. È incrostata di marmi orientali, ed è ricca di bei massi di marmo del trentino.

16.° Chiesa dell’Annunziata in Contrada Larga.

17.° Chiesa del Suffragio in Contrada Tedesca. Nella prima si veggono 4 belle colonne di marmo rosso de’ dintorni di Trento, ciascuna d’un sol pezzo, che meritano di essere attentamente osservate, e della seconda la facciata d’ordine composito è di buon gusto e degna d’ammirarsi.

18.° Sculture. Il busto d’un senatore veneto (Cappello) di Alessandro Vittoria, che si conserva nel palazzo di re-