Pagina:Notizie biografiche di S. Eminenza Reverendissima il cardinale Giuseppe Morozzo (Avogadro di Valdengo).djvu/16

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
 
( 14 )
 

dirittura della filosofia, il candore dell’animo, il desiderio del bene, l’amore del suo popolo, la sottilità dell’ingegno.

La vicinanza della Diocesi Novarese alla Svizzera fa sì, che molti protestanti addetti alle manifatture in essa si portino ad abitare. Questi pure non dimenticò il fervido suo zelo, e figli d’adozione ne fece, provvedendo loro con ogni cura e travaglio, i mezzi d’istruirli, d’invitarli a tornare al seno tradito di una madre, che li ama anche ingrati, e li aspetta anche ribelli. Infruttuose non furono al certo le sue fatiche: Iddio le ha benedette. Molte furono le conversioni. Notabilissima fra le altre quella della nobile damigella Inglese Letizia Trelowny. Mostrò in questa circostanza di qual tempra sublime fosse il suo cuore veramente pastorale.

Colonne prime dell’edificio sociale eran per esso carità, e morale: perocchè reputava l’una il fondamento della concordia de’ popoli, l’altra il principio d’ogni sublime virtù. Quindi l’elementare istruzione tanto necessaria al popolo con ogni cura promosse, in quella guisa però, che primo luogo vi tenesse la religione. Per le scuole delle povere fanciulle le maestre pie propose dalla ven. Rosa Venerini in Viterbo fondate, le suore della Provvidenza, e altri benemeriti religiosi istituti. Le sale d’asilo, opera vantaggiosa cotanto, favorì, aiutò, e al maggior loro incremento di larghe beneficenze sovvenne. Quanto mai godeva, e rallegravasi il cuor paterno del nostro buon Pastore, allorchè visitando questi istituti fra que’ bamboli tenerelli si trovava? Viva parte alle mosse loro prendeva, alla recita divota delle preci, e colla parola del Redentore diceva — Lasciate questi pargoletti a me venire, che di essi è il Regno de’ Cieli.

Amico per natura degli uomini, e più di coloro, che erano conceduti al suo governo, promosse ogni pia opera di beneficenza, che al sollievo dell’umanità travagliata fosse diretta. Le case di lavoro, le commissioni di soccorso, gli spedali, i ricoveri, le largizioni generose agli ospizi, sono tutte cose alle quali statuire avea parte il consiglio suo, visitatore continuo di quegli asili delle umane sventure. I poveri inondati della Valle Sesia nel 1834 non ignorano con quanta sollecitudine paterna sia egli in loro aiuto accorso.

Devono molto alle zelanti sue cure il Carcere Penitenziario per le donne, stabilito in Pallanza, l’Orfanotrofio Dominioni, lo Spedal