Pagina:Notizie del bello, dell'antico, e del curioso della città di Napoli.djvu/300

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 300 —


Ricevuta poi la quiete la Chiesa Cattolica dall’Imperator Costantino il Grande, lo stesso Costantino dopo d’aver

       Dovea dunque non molto lungi trovarsi dalla fontana contigua alla staurita di S. teelice. Nè su di ciò cade dubbio per le funzioni che in quella strada annualmente dal popolo si celebravano. In seguito ebbero luogo ne’ chiostri di S. Agostino le unioni della gente delle ventinove strade, o vicoli maggiori di Napoli, per trattarvi le loro faccende. Queste strade o vicoli dagli antichi Ottine si addimandavano, a differenza di quelle de’ nobili che Tocchi appellavansi, ognuna delle quali formava, come dicemmo, un Seggio, da otto o dieci famiglie composto, ed al Seggio maggiore subordinalo. Alle Ottine e vicoli minori presedeva un capitano; e nelle occorrenze de’ negozî universali della città tutti i popolani della rispettive Ottine si congregavano; e perchè assai numeroso era il concorso, cosi tra le migliori persone otto se ne sceglievano, che unite insieme, nominavano il capitano dell’Ottina; e da questa elezione di otto, la strada era addimandata Ottina; della quale denominazione si ha memoria fin da’ tempi di Re Manfredi, e precisamente di Re Roberto nell’anno 1315. Benchè si tenessero sempre in numero di ventinove, pure qualche Ottina mutò di nome, perché andate in rovina le strade per le ampliazioni della città, dovè prendere il nome della migliore di esse.
       Molte Ottine ritennero in seguito quello de’ Seggi de’ nobili; perciocchè abitando il popolo promiscuamente nelle strade dove i nobili dimoravano, prendevano il nome di quel Seggio che vi era, colla differenza che questi lo chiamavano Seggio, ed il popolo Ottina.
       Sotto l’Imperator Federico II venivano anche nominate Piazze, e fino al numero dì ventiquattro; ma nel secolo decimosettimo, per ulteriore ingrandimento della città, e per mutazione di alcuni nomi, esse, nel numero sempre di 29, si trovano per ordine alfabetico segnate come segue.
       1. Alvina — 2. S. Angelo a Segno 3. Armieri — 4. Capuana 5. Casenove — 6. S. Caterina — 7. Fistola e Bojano — 8. Forcella — 9. S. Gennarello all’Olmo — 10. S. Giuseppe — 11. S. Giovanni a Mare — 12. S. Giovanni Maggiore — 13. Loggia — 14. S. Maria Maggiore — 15. Mercato Vecchio — 16. Mercato Gran-