Pagina:Notizie del bello, dell'antico, e del curioso della città di Napoli.djvu/339

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 339 —

piacque tanto all’Imperadore, che volle che questi due

    sottoposto al dritto della nostra Chiesa Arcivescovile, n’è stata fatta indipendente con una Bolla di Papa Gregorio XYI emanata, nell’anno 1836.
       Il Cappellano Maggiore ha una curia composia del segretario, del cancelliere, di quattro uffiziali, e d’un segretario del clero.
       Il Regio clero Palatino di Napoli si compone di dodici cappellani di camera, tra quali il primo è il decano della Cappella; di due cappellani straordinari con insegna maggiore; e diciotto straordinari con insegna minore. Fra questi ultimi uno ha l’uffizio di penitenziere, che si provvede per concorso, ed altri sono anche addetti al servigio degli Oratorii privati de’ Reali Principi e delle Principesse.
       Le chiese parrocchiali di Napoli e de’ suoi contorni sottoposte alla giurisdizione del Cappellano Maggiore sono: S. Sebastiano nel Castel Nuovo; il SS. Rosario nel presidio di Pizzofalcone; S. Vincenzo Martire nella Darsena; S. Erasmo nel Castello di questo nome; SS. Salvatore nel Castello dell’Uovo; S. Maria del Carmine nel forte di questo nome; S. Gennaro nel Real Bosco di Capodimonte; S. Leucio; la Chiesa del Real sito di Carditello, e la Chiesa della Real Villa dì Portici.
       Il Nunzio Apostolico presso la Real Corte di Napoli esercita giurisdizione ordinaria sopra, le seguenti chiese: S. Chiara, il Divino Amore, l’Egiziaca a Forcella, Gesù e Maria, le Pratesi o le Fiorentine a Chiaia, e S. Giacomo degli Spagnuoli.
       La Città è divisa, come abbiam notato, in quarantasette parrocchie; che unite alle Regie anzidette, sommano in tutto a cinquantaquattro.
       Nel numero delle quarantasette vanno comprese le tre parrocchie per nazioni straniere, cioè de’ Fiorentini, de’ Genovesi, e de’ Greci.
       Il numero delle Chiese è di circa quattrocento.
       Il numero delle Cappelle serotine, così, dette da che vi si raccolgono di sera per le pratiche di pietà i vari operai, è di settantadue.
       Il numero delle Arciconfraternite, Confraternite o Congregazioni è di duecento e tre.
       Il numero delle Congregazioni di Spirito otto.