Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/121

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

121

pe Napoleone a cui sono dall’Imperatore dei Francesi commesse importanti operazioni militari.

Ubbiditelo come ubbidireste a me stesso, Egli ha comuni i pensieri e gli affetti con me e col Generoso Imperatore che scese in Italia Vindice della Giustizia, propugnatore del diritto Nazionale.

Soldati sono giunti i giorni delle forti prove io conto su di Voi.

Voi dovete mantenere ed accrescere l’onore delle Armi Italiane.


N. X

Rada di Livorno
a bordo della Reine Hortense
23 Maggio 1859


Manifesto. – Toscani! L’Imperatore, a richiesta dei vostri rappresentanti, m’invia nei vostri paesi per sostenervi la guerra contro i nostri nemici, gli oppressori d’Italia.

La mia missione è unicamente militare. Io non debbo occuparmi, nè mi occuperò del vostro ordinamento interno.

Napoleone III. ha dichiarato di non avere altra ambizione che quella di far trionfare la Santa Causa dell’Indipendenza, e di non lasciarsi mai guidare da interessi di famiglia. Egli ha detto che la Francia, paga della sua