Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/35

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

35

mila Austriaci ci assalirono oggi alle 4 ant. e alle 7 erano già respinti oltre Malnate con gravissime perdite.

I Cacciatori delle Alpi si sono battuti valorosamente caricando alla bajonetta. La città concorse efficacemente alla difesa delle barricate: ai colpi del cannone nemico la popolazione rispondeva col grido di Viva l’Italia, Viva Vittorio Emanuele.

A Varese e nei paesi vicini le campane suonano a stormo e la gioventù accorre in armi da ogni parte.

Il generale Garibaldi insegue il nemico in ritirata. Questa mattina l’Imperatore recossi a Vercelli accompagnato dal generale Lamarmora.

Il maresciallo Vaillant e lo stato maggiore è stato accolto dalle Autorità, dal Clero e dalle popolazioni con vivi applausi.


N. LIV.
Monit. N. 127


Torino 27 maggio ore 9,30 pom. – I vapori austriaci percorrono il Lago Maggiore, minacciando i paesi situati lungo la riva. Le popolazioni armate resistono alle intimazioni de’ predoni.

Stamani il Radetzki si mostrò nelle acque di Canobbio; la Guardia Nazionale, il popolo e i doganieri guidati dal commissario lo rìcevettero a fucilate e a colpi di cannone. Il