Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/36

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

36

vapore rispose col cannone, poi dovette ritirarsi senza recar danno.

Notizie private recano che il general Garibaldi trovasi in forte posizione presso Varese. — Nulla dal campo.


N. LV.
Monit. N. 128


Torino 28 ore 9 ant. – Pervenne stanotte per la via di Svizzera il seguente dispaccio del Regio Commissario conte Visconti Venasta:

Il generale Garibaldi occupò la posizione di S. Fermo. Molti uffiziali feriti e uccisi. I nostri continuando l’attacco penetrarono in Como. La città illuminata, festante.

Il nemico è ancora a Camerlata. La Lunigiana parmense si è sollevata e si è pronunziata per Vittorio Emanuele. La forza parmense è in ritirata. Il generale Ribotti con truppe toscane, il genio militare ed i carabinieri entrò fra gli applausi al Re e all’Indipendeza Italiana.


N. LVI.
Monit. N. 128


Al Ministro Sardo a Firenze

Torino 28 maggio ore 3 pom. – Il generale Garibaldi ha vinto jeri gli Austriaci vicino a Como. La città è in nostro potere. Vi si è proclamato il Re.

Gli Austriaci sono in ritirata disordinata sopra Monza.