Pagina:Notizie sulla Guerra della Indipendenza d'Italia (Monitore Toscano).djvu/65

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

 
 
65


« A cinque ore e mezzo, la 3.ª divisione del 1.° corpo giunse a circa 1200 metri da Melegnano, occupato dal nemico, che aveva rizzato una barricata a circa 500 metri innanzi sulla strada, ed aveva stabilito batterie all’entrata della stessa città, dietro un taglio, all’altezza delle prime case. Io ordinai al generale Bazaine di disporre la sua divisione per l’attacco; un battaglione di Zuavi fu lanciato innanzi e sui fianchi in bersaglieri.

« Il nemico ci accolse con un cannoneggiamento che poteva divenir pericoloso, perchè le sue palle infilavano diritte per la strada su cui noi dovevamo marciare in colonna. La nostra artiglieria rispose con successo a quella Austriaca, ed il generale Forgeot, con due Batterie e coi bersaglieri della 1.ª divisione a Mezzano, appoggiò sulla nostra destra l’attacco che noi stavamo per intraprendere. Feci mettere gli zaini a terra e lanciare a passo di corsa contro la batteria nemica il 2.° battaglione di Zuavi, seguito da tutta la 1.ª brigata.

« Gli Austriaci avevano guarnite d’una gran quantità di bersaglieri le prime case della città, il taglio della strada ed il cimitero, e non ostante essi non poterono resistere allo slancio del nostro attacco, batterono in ritirata a diritta e sinistra, fecero una vigorosa resistenza nelle strade, al castello, dietro le

5