Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo II.djvu/107

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
106


QUIRICO ROSSI


morto


intorno al mdcclx.



Io nol vedrò; poichè il cangiato aspetto
     E la vita che sento venir meno,
     Mi diparte dal dolce aer sereno,
     Nè mi riserba al sanguinoso obbietto

5Ma tu, Donna, il vedrai questo diletto
     Figlio, che stringi vezzeggiando al seno,
     D onta, di strazi, e d’amarezza pieno,
     Barbaramente lacerato il petto.

Che fia allor, che fia? e qual mai frutto
     10Corrai dall’arbor trionfale? Oh quanto
     Si prepara per te dolore e lutto!

Così largo versando amaro pianto
     Il buon vecchio dicea. Con ciglio asciutto
     Maria si stava ad ascoltarlo intanto.