Pagina:Opere scelte di Ugo Foscolo II.djvu/108

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

107


ONOFRIO MINZONI


sonetto


scritto verso il mdcclxxx.



Quando Gesù con l’ultimo lamento
     Schiuse le tombe e la montagna scosse,
     Adamo rabuffato e sonnolento
     Levò la testa, e sovra i piè rizzosse.

5Le torbide pupille intorno mosse
     Piene di meraviglia e di spavento;
     E palpitando addimandò chi fosse
     Quei che pendeva insanguinato e spento.

Come lo seppe, alla rugosa fronte
     10Al crin canuto, ed alle guance smorte
     Con la pentita man fè danni ed onte:

Poi volto lagrimoso alla consorte,
     Ei gridò sì che rimbombonne il monte;
     Io per te diedi al mio Signor la morte.