Pagina:Panegirico a Trajano.djvu/10

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

DI PLINIO A TRAJANO. 9

concedendo Nerva per imperatore al popolo romano, e più largo ancora nell’inspirare a Nerva l’adozione di Trajano; tu, Giove eterno, se gl’incensi, le lagrime, i voti nostri nel Campidoglio a te sacro, ti sono dopo sì lunga ira a grado oramai ritornati, inspirami in questo istante sovrumani lumi e più che mortale eloquenza, per cui mi venga fatto d’indurre questo umanissimo principe, opera in tutto tua, ad eseguire tal magnanima impresa, che nessuna mai eguale finora non siasi, non che eseguita, nè pure pensata; tale, che a quanti ne verran dopo, maravigliosa ammirazion ne rimanga, coll’impossibilità d’imitarla.

Io cittadino romano a principe nato cittadino parlo. Quindi, se meno che liberi (salva però la reciproca convenienza) fossero i detti miei, tu pri-