Pagina:Panegirico a Trajano.djvu/102

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

PARIGI SBASTIGLIATO. 103
IX.


145Ve’ scorrer già la vincitrice piena
     Entro alle più riposte erme latébre
     Del trionfato ostello:
     Già il ferro ogni empio difensor vi svena;
     Già dalle eterne orribili tenébre
     150Del lor carcere fello
     Tratti sono alla pura aura serena
     I prigionieri miseri innocenti.
     Già già afferrato è il castellano iniquo,
     Che dell’oprar suo obbliquo
     155Pagherà tosto il fio tra rei tormenti.
     Preso esce già fra i cittadini, agli occhi
     Del popol tutto, il condottiero antiquo;
     Nè dardo avvien che incontro a lui si scocchi;
     «Alle Gemonie,» grida
     160Sola una voce della plebe immensa,
     Che con feroci strida
     Vieppiù sempre dintorno a lui si addensa