Pagina:Panzini - Il bacio di Lesbia.djvu/115

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il bacio di lesbia 113


nione, sarebbe quella di Padre Cristoforo che voleva «che non vi fossero né sfide, né portatori di sfide, né bastonate».

Però non è possibile tacere una suprema meravigliosa ingiuria di Catullo contro Cesare, contenuta appunto in una di quelle satire, ed è quando lo chiama «imperàtor unice».