Pagina:Pastor fido.djvu/131

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

   Di ben devoto core.
   Perderai troppo tempo.
   Am.Non si può perder tempo
   Nel far preghi à coloro
   Che comandano al tempo.
   Cor.Vanne dunque, e vien tosto.
   Hor s’io non erro à buon camin son vòlta.
   Mi turba sol questa tardanza. pure
   Potrebbe anco giovarmi. hor mi bisogna
   Tesser novello inganno à Coridone
   Amante mio creder farò, che seco
   Trovar mi voglia, e nel medesim’antro
   Dopo Amarilli il manderò, là dove
   Farò venir per più segreta strada
   Di Diana i ministri à prender lei.
   La qual come colpevole à morire
   Sarà senz’alcun dubbio condennata.
   Spenta la mia rivale alcun contrasto
   Non avrò più per ispugnar Mirtillo,
   Che per lei m’è crudele. Eccolo a punto.
   Oh come à tempo: i vo’ tentarlo alquanto
   Mentre Amarilli mi dà tempo. Amore,
   Vien ne la lingua mia tutto, e nel volto.


H 2