Pagina:Perini - Trento e suoi contorni, 1868.djvu/131

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

ISTRUZIONE PUBBLICA




Scuola infantile.


        Fu aperta in Trento gli 11 agosto 1814 dal benemerito sacerdote Giovanni Zanella sovvenuto dalle pie contribuzioni di alcuni cittadini. È una provvida e veramente caritatevole istituzione diretta allo scopo di levare dalla pubblica via i ragazzini abbandonati a sè, e raccoglierli in convenevoli stanze ove sono ammaestrati, ed educati, e si ricreano in pari tempo con piacevoli convegni, e cogli esercizii ginnastici. L’istruzione è affidata a due maestre della quale approfittano 150 figliuoletti, che si dimettono all’età di sette anni.


Scuole elementari e reali inferiori.


        Si compongono d’una scuola reale inferiore incompleta di due corsi dipendente dalla Scuola elementare con quattro docenti. Una i. r. Scuola elementare maggiore di quattro classi, la prima delle quali suddivisa in due uditorii con cinque maestri ed un catechista, dalla quale i giovanetti passano al ginnasio, ed alla scuola reale. Sta unito a questo istituto un Corso di pedagogica per qualificare a maestri per tutto il Trentino. Una Scuola elementare minore comunale di tre classi con Scuola festiva e tre istruttori, ove anche al figlio del colono e dell’artigiano viene impartita una adatta istruzione. Tutti questi istituti dipendono dalla stessa Direzione. Non manca Trento anche di una Scuola serale invernale.