Pagina:Petrificazioni Monte Misma.djvu/17

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

( 13 )

in fuori sul sinistro lato del vallone in prospettiva a Macla, e che poco più di un tiro da fucile ne sono lontani. Delle prime l’angolo di elevazione verso il sudest supera i quarantacinque gradi, quando ne’ secondi è di una dimensione incomparabilmente minore.

5. Visitai il giorno 7 d’ottobre dell’anno scorso questo luogo, invitatovi da un amico, il quale non lungi da colà abitando aveva in occasione di caccia avuto motivo di passare per quell’adiacenza della sua patria, e di vedere fra le mani dei lavoratori, e fra i rottami della cava alcuni degli impietrimenti, che prendo ad esaminare. La pietra, nella quale essi si rinvengono, è di una frattura terrea, concoide, raramente scagliosa, senza lustro e senza pellucidità, ma di una grana alquanto fina, certamente delle sotto-specie della roccia Alpina, che io oserei dire un vero passaggio dalla calcaria rozza al marmo detto Maiolica7.

6. Quivi si vede dall’est all’ovest squarciata per sessanta piedi circa parigini la crosta vegetabile del monte in due sezioni, l’una in fianco e più profondamente dell’altra, ed