Pagina:Praga - Le madri galanti.djvu/116

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


bile ? Camilla. Sì, sì. Margherita le ha servito poc'anzi la colazione. Maria Le annuncieremo la dí lei visita. (s'incammina alla porta). Anna. (dalla sinistra) Chi c'è ? oh! signor Salvi. Salvi. Contessa. (Maria e Camilla escono).

SCENA VI. Arma e Salvi

Anna. Davvero che vi aspettavo. E non m'ingannai certo, sperando che dopo un benefico sonno sareste rinsavito? Salvi. Ho paura d'esser io l'ingannato, signora, chè davvero sperava, dopo una scena come quella di questa notte, avreste dato qualche giorno di congedo alla vostra ilarità..., e questa ironia. .. Anna. Speravate dunque trovarmi colla emicrania e cogli occhi rossi di pianto ? Salvi. Perdonate , signora contessa : vi sta davanti un uomo profond