Pagina:Praga - Le madri galanti.djvu/19

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 19 —


Salvi.

Cioè, lo potrà essere, ma non certo per suo marito.

Matilde.

Eppure la legge è con essa, signor avvocato.

Salvi.

Ma non la società. — Giacchè però voi vi prendetela cura di salvarvi la riputazione, io mi prendo quella di salvarvi la dote.

Matilde.

E le astuzie di mio marito?

Salvi.

Con un po' di accorgimento si sventeranno.

Matilde.

Davvero? oh grazie, grazie della buona parola!

Salvi.

Così io adempirò al mio incarico: ma voi dubito che possiate adempiere al vostro.

Matilde.

Vedrete la fine, signore.

Salvi.

Vedremo la fine.

Matilde.

Sta bene, e non parliamone più. Ora siate più gentile, e facciamo un po' di pace.

Salvi.

La pace con chi?

Matilde.

Eh via, non voglio compromettervi; la pace coll'avvocato.