Pagina:Primi poemetti.djvu/46

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
26 la sementa



ii


Ed ei s’assise, il giovane, tra loro,
e bevve il rosso vino. Era di faccia
19alla fanciulla da’ capelli d’oro.

Ma la fanciulla dalle bianche braccia
non lo guardava. Ed il capoccio allora
22gli domandò della sudata caccia.

E lui: " La prima non ho fatta ancora;
e sì, che non so dir con quanta pena
25io tutta notte l’aspettai, l’aurora!

Che ieri io rincasava a notte piena,
pensando ad altro, a non so che: zirlare
28io sentiva nell’alta ombra serena.

Erano i tordi, che già vanno al mare,
in alto, in alto, in alto. Io sentìa quelle
31voci dell’ombra, nel silenzio, chiare;

e mi pareva un canticchiar di stelle.


iii


Ma i tordi ancor non calano, e non sento
se non il fischio delle ballerine
35seguire il solco dell’aratro lento;