Pagina:Proverbi, tradizioni e anneddoti delle valli ladine orientali.djvu/81

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 77 —

i Longobardi,què ni odova sciampan sott a quël nio, credeva trés de combatte coi Ampezzan’, menter qu’ei sé copà l’ùn coll'ater. La Madonna i a fatt tan coufús, qu’i Ampezzan’è resta salvi.


Ia Lancedéll1 ciaffen chamó té vèdles érmes ti champ. Dô questa miracolosa conservazion a fabriquè l Commun la dlisa dela Madonna dela difèsa.

L gran sas dĕ mon de Sůce.2


A mèz quëlla bellisšima mont èl allʼ incrogeada3 deles strades n gran sas, veramë́nter n crëp; nia da lonce da quëš èl n legn da quérsces, forsci lʼ ůnico allʼ altë́zza dĕ pássa 5000 pīš sůra l mér. Quilló dëss pa ester za- can na gran battaglia, no coi Tůrcʼ, scèque zacá dige, mo con quī dela Svízzera; mo denant mëssl gni fatt a Chastellròtt la dlīša nèva, e tommé itĕ lʼ u̥̥t. Begn, quëš è socçedů́ ël, mo i

paese. I nemici assalgono gli Ampezzani, i quali ben tosto sarebbero stati sopraffatti e cominciavano ormai a fuggire; i Longobardi però per le dense nubi non vedendo la loro fuga credevano ancora sempre di combattere contro gli Ampezzani, mentre s’uccidevano Tun coli’ altro. La Madonna li rese tanto, confusi, che gli Ampezzani rimasero salvi. A Lancedél si trovano ancora nei campi armi vecchie. Dopo questo miracoloso salvamento il Comune fece fabbricare la chiesa della Madonna della difesa.

Il gran sasso di monte Suce.

Nel mezzo di questa bellissima montagna, ove le strade s’incrocicchiano, c’è un gran sasso o meglio una rupe; non molto lontano da essa si vede un ciliegio, forse l’unico all’altezza di più di 5000 piedi sopra il livello del mare. Qui avrà luogo una volta, come si dice, una gran battaglia, non contra i Turchi, come alcuni vogliono, ma contra gli Svizzeri; prima però si dovrà fabbri*)

  1. Gruppo di case in Ampezzo, detto per lo più,Lacedéll.
  2. Montagna con stupendi prati all’Est di Gardena.
  3. incrogeàda (in- cruciata) = bivio.