Pagina:Ricordanze (Rapisardi).djvu/159

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


     25Tutto or passò! Le infide
Gioie annerì l’oblio;
E forse al nome mio
Pensando, ella sorride;
Sorride, ed io frattanto
30Sogno d'un'altra accanto.
     D’una, che ha neri e belli
Tutti amor gli occhi, ed una
Sera mi diè la bruna
Ciocca dei suoi capelli;
35D’una che ancor può darmi
Le illusïoni e i carmi.
     Io di lusinghe aurata
Non tesserò catena
A quella sua serena
40Anima innamorata,
Chè poveretto e lasso
Sovra la terra io passo.