Pagina:Ricordanze (Rapisardi).djvu/57

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

- 55 -


      Pria che degli anni il gelo
60T’inaridisse il core,
O pia fanciulla, a te fu caro il cielo.
Così esotico fiore,
Chiuso in vetro geloso, a l'aere immite
Sporge la cima tenera,
65Cerca il suo cielo, e muore;
Uccello doloroso
Pellegrinante per stranio paese
Cerca così il cortese
Nido del suo riposo;
70Così striscia lucente
Di fuggitiva stella
Guizza e dilegua a la pupilla intenta;
Oh! non dite ch'è spenta,
Non dite ch’è per lei l'ultima sera,
75Dite che viva e bella
Corre ad illuminar più lieta sfera.