Pagina:Rime.diverse.in.lingua.genovese.Bartoli.Pavia.1588.djvu/163

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
164 CANZONE

Le Galline e'l mio amor sotto vn'couerto.
Ma in cento parte auerto
Onde la Luna, e'l Sol
Fa tanto pi la casa allegra, e chiara.
Come sotto vn storiol
Sconde fortuna auara
Vna zoia, vna Perla in le scoazze
E infinita bellezza, in poche strazze

El congolo dal pan stroppa vn balcon
Che n'hà scuri, ne veri
Magna inpugno zascun con fa'l falcon,
Senza tola, ò taglieri
Sta la fameia intorno la pignata
Aspettar ch'el sia cotto
Ogn'vn beue int'vn gotto
E tutti sguazza a vn bezzo de salata.
Vita vera e beata
Vn lenzol fa per sie
Che da vn di al'altro, e manizà dal fumo,
Man, brazza, teste, e piè
Si sta tutti int'vn grumo,
Onde se vede vn'ordene à grotesche
De persone, de bestie, e de beltresche.

In casa, chi xe in camera, xe in Sala
Chi e in sala è in maghazen,
Gh'è nomè vn letto int'vna sottoscala
Doue in brazzo al mio ben