Pagina:Rime.diverse.in.lingua.genovese.Bartoli.Pavia.1588.djvu/168

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

169

RIME DEL SIGNOR

BERNABA CIGALA,
CASERO,


DA LVI COMPOSTE NE'

primi anni de la sua giouentù.



ENTRE che d'or lucente,
Leggiadra testa auolta
Per suo piacer si volta,
Il velo che la cuopre
Tal hor giù cade, e nuouo Sol discuopre.

Alhor de l'Oriente
Candida Perla ignuda,
Ahi lasso la man cruda
Sopra le chiome bionde
Ripone il Velo, e quel bel Sol asconde.

E ascoso incontinente
Non sò perche la doglia