Pagina:Rime (Cavalcanti).djvu/167

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 153 —

Guido a Bernardo da Bologna.


Ciascuna fresca e dolce fontanella
     prende in Liscian sua chiarezza e virtute,
     Bernardo amico mio, solo da quella
     4che ti rispose a le tue rime acute.

Però che in quella parte, ove favella
     amor de le bellezze ch’à vedute,
     dice che questa gentiletta e bella
     8tutte nove adornezze à in sè compiute.

Avegna che la doglia i’ porti grave
     per lo sospiro, chè di me fa lume
     11lo core ardente in la disfatta nave,

mand’io a la Pinella un grande fiume,
     pieno di lammie, servito da schiave
     14belle ed adorne di gentil costume.

Primario Ca: indi i seguaci suoi.