Pagina:Rivista di cavalleria (Volume I, 1898).djvu/379

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

il passato, il presente e l’avvenire, ecc. 375

detto eocene, il mezzano detto miocene, ed il superiore detto pliocene che confina col periodo quaternario.

Le specie dei preequidi sono comparse nel periodo detto eocene, sotto forma di specie polidattili, ossia a dita multiple, ed arrivarono, passando i tre periodi, fino al pliocene di modificazione in modificazione fino alle specie monodattili degli equini.

Le modificazioni avvenute fra le diverse forme evolutive dei preequidi polidattili, seguirono la legge anatomo-fisiologica dell’uso e non uso funzionale. E cioè l’uso funzionale di una parte tende al suo maggiore sviluppo, ossia la rende ipertrofica, mentre il non uso funzionale ne ritarda il suo sviluppo, ossia la rende atrofica. Questa legge è costante in tutti gli organi.

Eocene. — Cosi i preequidi dell’eocene avevano cinque dita per ogni piede, e taluni solo quattro negli anteriori e tre nei posteriori, poiché l’uso preponderante del dito mediano, che appoggiava meglio sul suolo, ne favorì il suo sviluppo a danno delle dita laterali che s’impiccolivano.

Cosi il Phenacodus, che vorrebbe dire apparizione primitiva, è la forma più antica dei preequidi. Ha la testa d’un pachiderma, come chi dicesse di un maiale, con le estremità pentadattili.

Il Phenacodus venne trovato nell’eocene dell’America del Nord.

L’Eohippo, letteralmente cavallo-aurora; ha la testa simile al genere equus, la taglia di una volpe, quattro dita nelle anteriori e tre nelle posteriori, fra cui solo il dito mediano tocca il suolo, essendo le dita laterali più corte.

Rapportando l’Eohippo al tipo pentadattilo, si vede che nelle anteriori è sparito il pollice e nelle posteriori pollice e mignolo.

L’Eohippo venne trovato nell’eocene americano, ma nello strato prossimo al miocene.

Miocene. — I prequidi del miocene avevano solo tre dita, di cui solo il mediano appoggiava sul suolo, mentre le dita laterali arrivavano solo al terzo inferiore della prima falange od osso pastorale.

Cosi il Mesohippo, letteralmente cavallo di mezzo, ha la