Pagina:Rivista italiana di numismatica 1888.djvu/550

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

notizie varie 503


Dalla Direzione degli Asili di Milano, a mezzo del Cav. Francesco Gnecchi, un esemplare in bronzo della medaglia coniata in onore di Giuseppe Sacchi.

Da quello stesso donatore anonimo cui si accennava nel primo fascicolo, moltissime monete milanesi d’argento, prove di zecca, ecc.

Tessere romane. — Il sig. A. de Belfort, direttore dell’Annuaire de la Société Française de Numismatique et d’Archeologie, intraprenderà fra poco in quel periodico la pubblicazione di un lavoro sulle tessere romane in bronzo.

L’autore prega tutti coloro che posseggono o conoscono delle tessere, di volergliene mandare gl’impronti in ceralacca, avendo cura d’indicare, per ciascun pezzo, il nome e l’indirizzo del proprietario. Questa domanda comprende tutte le tessere romane in bronzo, eccetto i contorniati e le spintrie. L’indirizzo è: M. de Belfort, 25, rue Las Cases, Paris.

Per la Numismatica milanese. — I sigg. fratelli Gnecchi stanno raccogliendo i materiali per un’Appendice alla loro opera sulle Monete di Milano, Quest’Appendice dovrebbe, possibilmente, dar notizia di tutte le monete milanesi che non figurano nel libro, tenendo conto non solo delle monete nuove per tipo, per metallo, per valore, ma anche delle semplici varietà di leggenda e di conio. Essi pregano quindi i sigg. Direttori di Musei e Gabinetti, nonché tutti i sigg. Numismatici e Raccoglitori, di trasmetter loro con sollecitudine le descrizioni, oppure gl’impronti, i disegni, ecc., di tali monete da aggiungere, di cui si terrà conto diligentemente nella compilazione dell’Appendice. Si prega di spedire le lettere al seguente indirizzo: Francesco ed Ercole Gnecchi, Milano, Via Monte di Pietà n. 1.